Eva CannasProfessoressa di lettere

Le uccidono i fratelli Graziano e Serafino e lei, Eva, convince la famiglia a rinunciare alla vendetta e a denunciare gli assassini. Ha 22 e 23 anni quando perde i due fratelli. E ne ha 36 anni e fa l’insegnante quando legge questa “testimonianza di perdono” (così fu annunciata dal vescovo Melis) il 19 ottobre 1985, parlando allo stadio di Nuoro, davanti al Papa in visita alla città.

Santità, le parlo come donna barbaricina che ha subito gli effetti tragici della violenza: due fratelli uccisi in soli venti mesi! La mia famiglia, scegliendo la strada della legge e del perdono, ha infranto le regole di un codice non scritto ma, per tacito consenso, osservato quasi con scrupolo da molti”.

Francesca Del Nero. Fondatrice e Direttore della School for Dreamers

Fondatrice e direttrice di School for Dreamers e della sua casa editrice Efdien Publishing. Affermata Manager in campo finanziario. Laureata in Giurisprudenza, master in marketing bancario, ha lasciato GE Capital nel 2010 per creare un team di collaboratori entusiasti intorno a un progetto mirato alla diffusione di un messaggio di rinnovamento dell’individuo, per una nuova realtà economica e sociale. É stata consulente di GE Capital Interbanca per la gestione del programma Health Ahead.

Francesca si avvale di un team di collaboratori eccellenti, ognuno esperto nella propria area di competenza, con i quali collabora costantemente in piena libertà e autonomia.

Scarlett Lewis

Madre di Jesse Lewis, ucciso in classe durante la sparatoria nella Scuola Elementare Sandy Hook nel dicembre 2012 con altri 19 compagni e 6 adulti. Istituisce la fondazione Jesse Lewis Choose Love in onore del figlio con la finalità di diffondere il messaggio di amore, compassione e perdono e per promuovere l’educazione emotiva nelle scuole. Vincitrice dell’International Forgiveness Award, del Live Your Legacy Award e del Common Ground Award. Dopo la morte di Jesse scrive “Nurturing Healing Love”, la storia di un viaggio attraverso il quale una tragedia personale si trasforma in una forza che può positivamente toccare il mondo.

Giovanna Melandri

Laureata in Economica Politica, Laurea honoris causa dall’Università americana John Cabot di Roma e “Officier de la Legion d’Honneur”. Dal 1983 al 1987 all’Ufficio Studi Montedison coordina un gruppo di ricerca su “Politiche per l’innovazione”. Dal 1988 al 1994 è Responsabile dell’Ufficio Internazionale di Legambiente, coordinatrice del suo comitato scientifico e membro della Segreteria nazionale. Parlamentare del PD dal 1994 al 2012, è stata due volte Ministro (per i Beni e le Attività Culturali e per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive). Dal 2012 è Presidente di Human Foundation e Presidente della Fondazione MAXXI. Componente del CRIS, ha rappresentato l’Italia nella task force del G8 sugli investimenti ad impatto sociale e dal 2016 è Presidente dell’Associazione Social Impact Agenda per l’Italia. Scrive regolarmente su Vita e Huffington Post.

Stefano Zamagni

Professore ordinario di Economia Politica all’Università di Bologna (Facoltà di Economia) e Adjunct Professor of International Political Economy alla Johns Hopkins University, Bologna Center. Si è laureato nel 1966 in Economia e Commercio presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore (Milano), e dal 1969 al 1973 si è specializzato all’Università di Oxford (UK) presso il Linacre College. Prima di Bologna, ha insegnato all’Università di Parma e fino al 2007 ha insegnato all’Università L. Bocconi (Milano) come professore a contratto di Storia dell’analisi economica.

Giuseppe Di Taranto

Professore ordinario di Storia dell’economia e dell’impresa nel Dipartimento di Impresa e management della LUISS Guido Carli , dove insegna anche Storia della finanza e dei sistemi finanziari e Storia del pensiero economico. È stato direttore della Scuola di specializzazione in Diritto ed Economia delle Comunità Europee dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, dove ha insegnato Economia e Politica Economica delle Strutture Comunitarie. Nella stessa Università è stato ordinario di Storia economica dell’Europa.

Genevieve Vaughan

Ricercatrice americana trapiantata in Italia e teorica di un sistema economico basato sullo scambio privo di interesse personale.  propone una via – al tempo stesso radicale e “naturale” – di cambiamento sociale, che restituisce centralità ed evidenza a un «aspetto fondamentale del nostro essere umani a cui finora abbiamo prestato poca attenzione o che non abbiamo mai chiamato con il suo vero nome»: la pratica del dono.

Nicola Pirina

Direttore Generale Sardex. Giurista impegnato nei processi d’innovazione per lo sviluppo locale. Esperto in innovation management. Innovation strategist con esperienza in attività di progettazione, coordinamento e comunicazione di progetti di sviluppo locale e d’innovazione. Consulente senior con consolidata esperienza maturata in numerose attività manageriali, anche all’estero, a favore di amministrazioni pubbliche e privati. Diverse start up avviate.

Mario Carrassi

Professore associato di Economia Aziendale presso il Dipartimento di Scienze Economiche e Metodi Matematici dell’Università degli studi di Bari – Aldo Moro – dove insegna Economia Aziendale, Ragioneria Generale e Management e Strategie Internazionali d’Azienda. Le sue ricerche si focalizzano sulla business ethics, sulla microfondazione della sostenibilità e sulla implementazione di sistemi innovativi di management che consentono di trasformare le aziende in veicoli per nutrire comportamenti virtuosi e benessere collettivo. E’ membro del Group for Research in Integrity and Governance (GIG) presso la University of South Australia.

Marcello Mancini

Imprenditore ed esperto di formazione, Marcello Mancini è fondatore e presidente di Roi Group Srl, società proprietaria dei brand Performance Strategies, Life Strategies, Roi Edizioni e Dire Fare Onlus. Negli anni ‘90 è stato tra i più giovani e dinamici art director nel settore dell’intrattenimento e per oltre 10 anni si è occupato di reti vendita formando migliaia di professionisti in tutta Italia. Nel 2010 ha dato vita a Performance Strategies, l’azienda di formazione attraverso la quale ha fatto giungere in Italia alcune delle personalità più brillanti del secolo, promuovendo la contaminazione culturale tra diverse discipline e scuole di pensiero.

Eusebio Gualino

Amministratore Delegato di Gessi spa, azienda rigorosamente Made in Italy che da più di 15 anni progetta e produce oggetti di arredo per il bagno e la cucina. La storia di Gessi Spa, grazie alla competenza e l’impegno di Eusebio Gualino, è tra le più importanti case history di marketing in Italia: originale e rivoluzionaria l’azienda ha visto crescere il proprio fatturato, passando da 0 a 100 milioni in pochi anni, e si è confermata leader nel design a livello internazionale. Gualino è inoltre fondatore e formatore di Gessi Academy, un’officina di idee per la crescita personale e professionale. Nella sua visione il vero valore aggiunto di un’azienda non nasce dalle dimensioni o dal vantaggio comparativo sui prezzi dei prodotti, bensì dal vantaggio competitivo. Cioè dal talento delle proprie risorse umane

Oscar di Montigny

Direttore Marketing e Comunicazione di Banca Mediolanum e Amministratore Delegato di Mediolanum Corporate University (MCU). Nel 2008 ha ideato, progettato e seguito il lancio di “Mediolanum Corporate University”, istituto educativo al servizio della Community Mediolanum (Rete di Vendita, Sede, clienti) e che tuttora dirige. Nel 2011 diventa Direttore Marketing e Comunicazione di Banca Mediolanum e dal 2011 è anche autore del blog “Oscar di Montigny – Riflessioni per il Terzo Millennio”, in cui ama condividere su idee che da tempo sta indagando nella vita personale e professionale, nelle relazioni affettive e sociali, nel mondo interiore ed esteriore. Idee che affascinano perché magnetiche.

Fanco Berrino

Laureatosi in medicina e chirurgia magna cum laude all’università di Torino nel 1969 e specializzatosi in anatomia patologica, si è poi dedicato principalmente all’epidemiologia dei tumori. Dal 1975 lavora all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, dove ha collaborato con il Dipartimento di medicina preventiva e predittiva. Autore di centinaia di pubblicazioni scientifiche, è stato uno dei pochi ricercatori italiani chiamati a collaborare al Food, nutrition, physical activity and the prevention of cancer, pubblicato nel 2007 dal World Cancer Research Fund. È un convinto assertore dell’utilità di una dieta “corretta” per evitare l’insorgere del cancro, tesi spesso illustrata nei suoi libri e nei suoi frequenti articoli sui principali quotidiani italiani.

Carla Romanelli Crowther

Toscana, di Arezzo, ha completato gli Studi Umanistici e la Scuola Interpreti Parlamentari a Roma con lo studio della lingua russa e inglese. Sposata con lo scrittore e regista John Crowther ha vissuto a lungo a Los Angeles e New York alternando all’attività Teatrale ed Artistica quella delle PR e delle Relazioni Internazionali. Ha collaborato e coltivato rapporti con personalità del mondo dell’economia, della Scienza, della Politica e dell’Arte. Scrittrice, attualmente insegna Storia del Teatro e della letteratura russa al Teatro Agorà.

Renato Spaventa

Autore del libro “L’altra riva del fiume. Il viaggio del perdono”, il diario di bordo del film “Il cuore dell’assassino” di Catherine McGilvray, e insieme una riflessione sul fondo comune a tutte le tradizioni mistiche e sulla necessità del dialogo fra le religioni. “Il cuore dell’assassino” racconta la vicenda di Samundar Singh, un giovane indù che ha ucciso con 54 coltellate suor Rani Maria, missionaria francescana del Kerala in un villaggio dell’India Centrale. Condannato all’ergastolo, Samundar viene perdonato dalla famiglia di Rani, che lo fa uscire di prigione e lo accoglie in casa come un figlio e un fratello. Al centro del film c’è il potente mistero del perdono, l’unica possibilità umana di capovolgere l’odio e la furia in amore e rispetto per la vita.

Claudia Francardi – Irene Sisi

Una è la vedova dell’appuntato Antonio Santarelli, ridotto in fin di vita ad un posto di blocco e morto dopo un anno di coma nel 2012. L’altra è la mamma di Matteo, il giovane aggressore, che per quella morte sta scontando 20 anni in una comunità di don Mazzi. Insieme hanno dato vita all’associazione «AmiCainoAbele» per coinvolgere altre persone e diffondere la cultura della riconciliazione. Che passa attraverso alcune parole che stanno alla base del progetto: verità, responsabilità, compassione. Da questo percorso di discesa nell’inferno del male, la risalita è diventata invece un percorso di resurrezione, che può guarire «Caino» e «Abele» e può aiutare tanti altri a sperimentare che il perdono non è utopia, non è per gente «debole», ma per chi ha testa e cuore.

Terry Waite

scrittore britannico, conosciuto per essere stato preso in ostaggio nel 1987 a Beirut da terroristi della Jihad islamica, mentre lavorava come negoziatore dell’ONU per la liberazione di quattro ostaggi britannici. Il suo rilascio è avvenuto solo nel 1991. Non solo il perdono per i suoi sequestratori, ma anche una richiesta di aiuto rivolta a loro perché contribuiscano all’assistenza ai cristiani in fuga dalla Siria e in difficoltà in altri Paesi della regione investiti dagli sconvolgimenti degli ultimi anni. E’ questo il messaggio speciale con cui Terry Waite, ex ostaggio britannico per quasi cinque anni nelle mani delle milizie sciite Hezbollah in Libano, torna a Beirut, 25 anni dopo il suo rapimento.

Pier Mario Biava

Pier Mario Biava, medico del lavoro, si è laureato in Medicina all’Università di Pavia, specializzandosi prima in medicina del lavoro all’Università di Padova ed in seguito in igiene all’Università di Trieste. Studia da anni il rapporto fra cancro e differenziazione cellulare.  Docente per numerosi anni alla Scuola di Specializzazione di Medicina del Lavoro di Trieste, attualmente lavora presso l’Istituto di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico Multimedica di Milano. E’ autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche e di alcuni libri, tra cui “Il Senso Ritrovato”, curato con Ervin Laszlo edito da Springer e “Dal segno al simbolo – Il manifesto del nuovo paradigma in medicina” scritto con Diego Frigoli ed Ervin Laszlo.

Daniel Lumera

Docente, scrittore, formatore internazionale e ideatore del metodo My Life Design, il disegno consapevole della propria vita professionale, sociale e personale: un percorso formativo diventato sistematico grazie alla collaborazione con Università, enti di ricerca del Sistema Sanitario Nazionale e la G.U.N.I. UNESCO, ed applicato a livello internazionale in aziende pubbliche e private, al sistema scolastico, penitenziario e sanitario. Attualmente dirige la Fondazione My Life Design ed è presidente della International School of Forgiveness (I.S.F.). È autore, per Mondadori, di “La Cura del Perdono, una nuova via alla Felicità” . È stato docente di “Management pubblico-privato per la gestione della fiducia” e responsabile dell’area Ricerca, Sviluppo e Cultura nel Club UNESCO per la Protezione del Patrimonio Immateriale.

Juan Lorenzo. Chitarrista di flamenco italiano.

Di origini spagnole, è uno dei massimi esponenti della chitarra flamenca in Italia, sia come solista, sia come accompagnatore di ballo e di canto. Si forma a Siviglia con Miguel Perèz e Mario Escudero, e prosegue il suo percorso artistico con collaborazioni con chitarristi come José Luis Postigo, Serranito, Paco Serrano, Carlos Heredia. Accompagna ballerini (El Junco, Manolo Marin, José Greco) e “cantatores” (José de la Tomasa, Carmen Sanchez) e con alcuni di essi compirà varie tournée europee. Durante la sua carriera ha la possibilità di incontrare salire sul palco con chitarristi non solo flamenco come Al Di Meola, Elliot Fisk ed altri. Ha suonato con il chitarrista classico Flavio Sala, con cui ha inciso il disco “Encuentro”, prodotto da FelMay e distribuito da Egea. È membro della Fundaciòn Cristina Heeren di Siviglia, una delle più accreditate e riconosciute scuole di flamenco in tutta la Spagna.

Tullio Alberto Solenghi

Tullio Solenghi è un attore, comico, regista teatrale, personaggio televisivo e imitatore italiano.Dal 1982 al 1994 ha fatto parte del Trio con Massimo Lopez e Anna Marchesini, eccezionalmente ricostituitosi per l’ultima volta nel 2008 in occasione dello spettacolo televisivo Non esiste più la mezza stagione, che ricordava i venticinque anni dalla fondazione del gruppo.

Walter Klinkon

E’ stato definito il “mago della motivazione”. Un artista, comunicatore, intrattenitore alternativo che vanta una grande esperienza nell’animazione di importanti appuntamenti pubblici e privati. Si è esibito davanti a migliaia di persone, ed il tema principale è sempre stato il miglioramento. E’ il primo a credere che attraverso dei piccoli cambiamenti si possiamo avere dei grandi risultati, creando abitudini più sane per vivere più felici. Utilizza la magia per divertire ed emozionare il suo pubblico e tramite la formazione rende fruibili a tutti tecniche di comunicazione e di crescita personale.