Dialoghi sul per-dono

Il progetto “Dialoghi sul perdono” è un invito alla conoscenza di una filosofia che migliora la qualità della vita sotto l’aspetto personale, relazionale e sociale, e che può essere applicata in ogni ambito dell’educazione. Il perdono è una delle abilità personali e sociali necessarie nella nuova educazione di tutti gli individui, una strategia evolutiva fondamentale per la salute, il benessere e la qualità della vita. Il perdono appartiene alle abilità e virtù basilari di un nuovo modo di essere umani; è un allenamento neuronale che sviluppa capacità fondamentali nella sfera personale, relazionale e sociale, quali trasformare i problemi in risorse, gestire i conflitti, sviluppare l’empatia matura, la cultura integrata della pace.

La più recente ricerca scientifica nell’ambito delle neuroscienze ha evidenziato gli effetti benefici del perdono sul sistema circolatorio, quello immunitario e nervoso, consacrandolo come strumento fondamentale per la salute e la qualità della vita, di là dai soli ambiti psicologico e spirituale; è nata una vera e propria “scienza del perdono” che sta avendo un impatto sociale e educativo sempre maggiore. Allo scopo di promuovere la salute nei giovani, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha lanciato sin dal 1994 il progetto “Skills for Life” con il quale si propone di migliorare il benessere e la salute psico-sociale dei bambini e degli adolescenti tramite l’apprendimento di abilità utili per la gestione della emotività e delle relazioni sociali. Le abilità riconosciute dall’OMS sono il decision making, il problem solving, la creatività, il senso critico, la comunicazione, l’autoconsapevolezza, le relazioni interpersonali, l’empatia, la gestione delle emozioni e dello stress. Questo progetto vuole promuovere la diffusione del perdono, secondo una visione laica, come ulteriore e nuova abilità di vita.